La giuria del World Gluten Free Beer Award

Oggi si aprono le porte del Gluten Free Expo di Brescia, il più importante salone del senza glutine in Europa, e molte saranno le novità che i visitatori potranno ammirare e gustare nei quattro giorni di durata.

Ciò che non si potrà vedere è il lavoro che effettueranno i giurati chiamati a valutare le birre in concorso per la prima edizione del World Gluten Free Beer Award, primo campionato internazionale delle birre senza glutine organizzato in Italia.

Una parte del lavoro, quello analitico della ricerca del glutine nelle birre, si sta già svolgendo nei laboratori Ul Conal di Cabiate, in provincia di Como.

Il panel di degustazione, che si occuperà dell’analisi organolettica delle birre concorrenti, si svolgerà sabato 16, in una sala riservata del complesso fieristico di Brescia, lontano dal pubblico, così da permettere ai giurati di lavorare nelle condizioni migliori. Le birre concorrenti sono 23 ed arrivano da diversi paesi, anche extra europei. Un numero davvero importante per questa prima edizione, che metterà i giurati alla prova con tipologie di birre diverse dal panorama brassicolo di cui abitualmente si occupano.

Ma veniamo alla composizione della giuria. I nomi scelti per questo contest sono di primaria importanza nel panorama brassicolo ed ognuno di loro ha un bagaglio di esperienza notevole nel mondo della birra.

04082011327
Flavio Boero

Flavio Boero, responsabile del controllo qualità di Carlsberg Italia, docente dell’Associazione Degustatori Birra per il riconoscimento dei profumi e difetti della birra, degustatore tra i più esperti in Italia, Presidente di Giuria nell’ultima edizione del concorso Birra dell’Anno di Unionbirrai.

968928_588336441186787_498476759_n
Simone Cantoni

Simone Cantoni, sommelier Fisar, docente Slow Food materia birra, collaboratore per la realizzazione della Guida Birre D’Italia di Slow Food, docente nei corsi Unionbirrai, giudice nelle ultime due edizioni di Birra dell’Anno di Unionbirrai.

caprioli
Francesco Caprioli

Francesco Caprioli del duo “i Birrogastrofonici”, beer firm fondata da Francesco Caprioli e dal Maestro Roy Paci, produce la Beerock American Pale Ale e le Plectrum. Collabora da circa 10 anni con Luigi Serpe del birrificio Maltovivo. I due si dedicano, tra l’altro, alla sperimentazione per la produzione di birre senza glutine.  La loro prima creazione è la “MiglioRe”, birra senza glutine al miglio (non in concorso).

Luca-Celoria-Vopperbeer
Luca Celoria

Luca Celoria, Beer Taster, Presidente dell’Associazione Malti da Legare, diplomato ai corsi Unionbirrai, due volte giudice al concorso Birra dell’Anno di Unionbirrai.

antonio di gilio
Antonio Di Gilio

Antonio Di Gilio, medico con la grande passione per la birra. Fondatore e Presidente della Brasseria Veneta, una delle più attive associazioni italiane di homebrewers (produttori di birra in casa). Autore di due libri sulla birra fatta in casa (il terzo è in dirittura d’arrivo), organizza decine di incontri annuali con i migliori birrai italiani.

eugi-sdg
Eugenio Pellicciari

Eugenio Pellicciari, Laureato in Scienze Gastronomiche ed in Giornalismo e Cultura Editoriale; ricercatore nel progetto sperimentale dell’Università di Parma “Il Luppolo a Marano s/Panaro tra Biodiversità e Qualità”; content editor e collaboratore per l’area birra de Il Gastronauta di Davide Paolini e del web-magazine Stile di Gusto; già in giuria nell’edizione 2013 di Birra dell’Anno.

I lavori si concluderanno nella giornata di sabato 16 novembre e la premiazione avverrà domenica 17 alle ore 15:30 nell’ambito del Gluten Free Expo.

Alta cucina e birra artigianale, tutto senza glutine!

Quando l’alta cucina senza glutine incontra le birre artigianali, anch’esse senza glutine, il risultato finale è sempre un successo. Non è facile trovare questi abbinamenti in giro per i ristoranti italiani, vista la nostra cultura gastronomica legata al mondo del vino. Ma questo scenario è in continua evoluzione, con la presenza di ottimi prodotti brassicoli nei locali più ricercati. All’interno della ristorazione senza glutine è ancora più difficile trovare questo tipo di accostamenti.

532818_376476975751172_414496493_nPer fortuna c’è chi da tempo ha invertito questa tendenza gastronomica: parlo del ristorante L’Acquapazza di Cecina Mare, in provincia di Livorno. Da molto tempo questo locale dedica attenzione al mondo della ristorazione senza glutine, ponendo in primo piano le eccellenze gastronomiche naturalmente prive di glutine buone per tutti. Gino Buonocore, titolare del ristorante L’Acquapazza, ha promosso diversi eventi, con la collaborazione dello chef Marco Scaglionedue volte campione italiano dell’alta cucina senza glutine, in cui sono stati proposti menù di altissima qualità, realizzati con l’impiego di materie prime naturalmente prive di glutine.

logo_w250h1391

Nell’ambito di queste iniziative, venerdì 4 ottobre ci sarà l’occasione per poter apprezzare uno di questi menù in abbinamento a birre artigianali senza glutine. Sarò personalmente presente, con lo chef Marco Scaglione, per degustare, insieme ai partecipanti, le birre scelte e per parlare degli abbinamenti gastronomici con i piatti dello chef.

205739_10200493889497788_1306473118_nLe birre che ho scelto di abbinare alle portate sono le Green’s, eccellenti birre artigianali senza glutine prodotte in Belgio da mastri birrai di grande esperienza.  Per coloro che saranno presenti sarà possibile fare i primi passi di avvicinamento alla degustazione delle birre artigianali. Magari i più curiosi potranno trovare lo spunto per intraprendere un vero e proprio percorso da degustatore di birre.

locandina-cena-04-settembre-2013Per informazioni e prenotazioni, contattare il ristorante L’Acquapazza ai seguenti recapiti:

0586.621219 – 347.6045637

info@ristorantelacquapazza.com

Birra in Villa apre le porte ai prodotti Gluten Free

Logo

Nella splendida cornice del Vanvitelliano Palazzo Calvanese di Castel San Giorgio (SA) nei giorni 18 e 19 maggio 2013 si terrà la seconda edizione di “BIRRA IN VILLA”.

Manifestazione interamente dedicata al mondo della BIRRA ARTIGIANALE organizzata dall’Associazione “Amici di Villa Calvanese” in collaborazione con la condotta Slow Food dell’Agro Nocerino-Sarnese e con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura e alle Politiche Sociali del Comune di Castel San Giorgio.

La birra, col suo potere socializzante, è la bevanda che unisce tutti, senza distinzioni d’età e di ceto sociale. Da sempre associata alla ristorazione rapida, con la pizza come abbinamento ideale, la birra sta sempre più evolvendosi verso prodotti di qualità da abbinare all’alta cucina, grazie soprattutto al crescere della presenza di produzioni artigianali.

La Campania, nonostante abbia un’antica tradizione legata alla produzione di ottimi vini, si affaccia nel panorama brassicolo italiano con la grande forza e competenza dei birrai nostrani, andando sempre più a colmare il distacco con le produzioni dei grandi birrifici artigianali del nord.

Per dare spazio a questa rivoluzione brassicola che riguarda la nostra regione, la manifestazione Birra in Villa, giunta alla seconda edizione, vuole dare spazio alle creatività e alla bravura dei birrifici campani, senza però chiudersi rispetto alle produzione delle altre regioni o magari con produttori stranieri.

L’edizione di quest’anno vedrà la presenza di 13 birrifici, di cui 11 campani, 1 laziale ed uno canadese. Sarà possibile degustare tutte le birre presenti e partecipare ai laboratori di degustazione che verranno promossi nella due giorni di Villa Calvanese.

Le novità di quest’anno saranno gli approfondimenti tematici: oltre ai laboratori di degustazione e quelli relativi alla produzione della birra, ci saranno seminari su argomenti di attualità del mondo brassicolo.

Il primo appuntamento, dal titolo “La filiera della birra in Campania”, affronterà uno degli argomenti più interessanti del panorama brassicolo della nostra regione: la promozione di una filiera campana per la produzione di orzo, luppolo ed altri ingredienti utilizzati nella produzione di birra, come il limone, l’arancia e la castagna.

L’Assessorato regionale all’Agricoltura e le Organizzazioni Professionali Agricole supportano l’iniziativa nata dall’idea di A.Bi. Campania (l’associazione dei microbirrifici campani) con l’affiancamento di Assobirra. Il seminario avrà luogo sabato 18 alle ore 18.30 con la partecipazione di un rappresentante dell’Assessorato regionale all’Agricoltura, il presidente di A.Bi. Campania Giuseppe Schisano, il direttore di Assobirra Filippo Terzaghi, i rappresentanti delle organizzazioni professionali agricole che operano sul territorio, il fiduciario della Condotta SlowFood dell’agro Nocerino Sarnese Marco Contursi, il Sindaco di Castel San Giorgio. Il dibattito sarà moderato da Alfonso Del Forno del portale internet www.birra.campania.it

Il secondo approfondimento, dal titolo “La birra artigianale: come rendere semplice l’approccio ad una bevanda complessa”, che si svolgerà domenica 19 alle ore 18.30, vedrà riuniti gli attori principali del movimento brassicolo campano, con la presenza dei rappresentanti delle associazioni che operano nel mondo della birra, i pubblican e alcuni birrai. La discussione verterà intorno alle modalità con le quali è possibile raggiungere il consumatore medio che ancora non conosce la birra artigianale, mettendo a confronto le esperienze e le difficoltà che ogni singolo operatore riscontra nell’attività giornaliera.

Per quanto riguarda i laboratori, ci saranno tre appuntamenti.

Il primo sarà quello relativo al mondo delle birre senza glutine. Alfonso Del Forno, presidente dell’Associazione Degustatori Birra senza glutine e fondatore del portale nonsologlutine.it, presenterà per la prima volta in Campania i dati dell’inchiesta effettuata sulla quantità di glutine rilevata all’interno delle birre artigianali, proseguendo con la degustazione delle birre campane che si sono distinte per il basso contenuto di glutine.

Un secondo laboratorio sarà tenuto dall’Associazione Birrando si Impara e l’argomento sarà quello della produzione della birra in casa. Oltre all’approfondimento delle varie tecniche di produzione e la conoscenza delle materie prime, saranno degustate le birre di alcuni birrifici che affondano le loro radici in lunghi percorsi di homebrewing.

Il terzo laboratorio di degustazione punterà sulla birra artigianale e i falsi miti che ruotano intorno a questo mondo. Sarà condotto da Carlo Nardi, vice presidente dei Malti da Legare, e Vincenzo Cillo, birraio e docente SlowFood. Durante il laboratorio saranno degustate delle birre artigianali che permetteranno di sfatare alcuni miti che coinvolgono il mondo della birra.

Associazioni presenti

SlowFood

ADB Senza Glutine

Birrando si Impara

Malti da Legare

 

Birrifici presenti

Maneba – Striano (NA)

Birrificio Irpino – Monocalzati (AV)

Maltovivo – Ponte (BN)

Il Chiostro – Nocera Inferiore (SA)

Aeffe – Castel San Giorgio (SA)

Tennent’s Pagani – Pagani (SA)

Birrificio Sorrento – Sorrento (NA)

Karma – Alvignano (CE)

Alter Ego – Atripalda (AV)

Birrificio Saint John’s – Faicchio (BN)

Birrificio dell’Aspide – Roccadaspide (SA)

Cerevisia Vetus – Ceccano (Fr)

Glutenberg – birre senza glutine

 

Media

www.amicivillacalvanese.it

www.birra.campania.it

www.nonsologlutine.it

inoltre potete seguirci sulla pagina facebook di Birra in Villa.

 

Sarà allestita una zona food a cura della pizzeria O’Sarracin dei fratelli Tramontano e del ristorante Dream di Castel San Giorgio, in cui poter degustare piatti e pizze abbinati alle birre presentate.

Presso lo spazio di NONSOLOGLUTINE sarà allestita un’area food con prodotti GLUTEN FREE.

COME FUNZIONA BIRRA IN VILLA:

3,00 €  solo ingresso;

8,00 €  ingresso + bicchiere e tracolla + n. 4 ticket per degustazioni birra.

Il costo dei laboratori è di 3,00€ a persona ed è su prenotazione, da effettuarsi inviando una mail all’indirizzo info@amicivillacalvanese.it ed indicando obbligatoriamente i nominativi dei partecipanti ed un numero di cellulare. Per accede ai laboratori, oltre al costo di 3,00€, occorre obbligatoriamente acquistare all’ingresso della manifestazione anche il ticket di 8,00€.

I seminari sono gratuiti e senza prenotazione.

Per info: info@amicivillacalvanese.it        cell. +39 3313016669

PROGRAMMA BIRRA IN VILLA 2013

SABATO 18 MAGGIO 2013

– ore 18.00

Inaugurazione della II edizione di Birra in Villa ed apertura al pubblico degli stand espositivi.

– ore 18.30

Seminario: “La filiera della birra in Campania”

Modera Alfonso del Forno

– ore 20.00

Laboratorio didattico: birre senza glutine

a cura di: Alfonso Del Forno (presidente ADB senza glutine) – Sala Teatro

– ore 21.00

Laboratorio didattico: birra artigianale e i falsi miti

a cura di: Carlo Nardi (vice presidente dei Malti da Legare) e Vincenzo Cillo, birraio e docente SlowFood – Sala Teatro

– dalle ore 20.30

Musica jazz dal vivo con i Rose Jazz Trio – Terrazzo 1°piano

 

DOMENICA 19 MAGGIO 2013

– ore 18.00

Apertura al pubblico degli stand espositivi.

– ore 18.30

Seminario: “La birra artigianale: come rendere semplice l’approccio ad una bevanda complessa”

Modera Alfonso del Forno

– ore 19.30

Laboratorio didattico: produzione della birra in casa

a cura di: Associazione Birrando si Impara – Sala Teatro

– dalle ore 20.30

Proiezione della partita Roma – Napoli – Terrazzo 1°piano