Pizza in teglia senza glutine: la ricetta per farla in casa!

La pizza in teglia senza glutine è una delle cose che mette d’accordo tutti. Riuscire a realizzare in casa una pizza leggera, soffice e buona da mangiare anche il giorno dopo è il sogno di tutti. Dopo aver visto come fare una focaccia senza lievito, è venuto il momento di provare il lievitato per eccellenza, sempre presente nelle nostre case, ora anche in versione gluten free: la pizza in teglia. Non servono strumenti sofisticati e costosi, ma poche cose che ognuno ha in casa: una ciotola, una bilancia, una spatola in silicone (leccapentola), carta forno e pellicola trasparente.

Materie prime

Per realizzare una pizza in teglia senza glutine, bisogna partire dalla scelta degli ingredienti giusti, fondamentali per la buona riuscita. L’ingrediente principe di questa ricetta è la farina. In questo caso ho usato il mix Fioreglut del Mulino Caputo. Altro ingrediente della stessa azienda napoletana è il lievito secco, comodo da tenere in dispensa e senza i problemi di gestione di quello fresco. In mancanza di lievito secco, si può usare anche il classico panetto di lievito di birra fresco. In questo caso è importante conoscere le differenze tra le quantità di lievito secco e quello fresco. Un grammo di lievito secco corrisponde a tre grammi di lievito di birra fresco. Vediamo nel dettaglio tutti gli ingredienti e il procedimento.

Impasto
  • 300 g mix farina Fioreglut di Caputo
  • 240 g acqua
  • 3 g lievito secco o 9 g lievito di birra fresco
  • 8 g di sale
  • q.b. olio extravergine d’oliva
Procedimento

In una ciotola inserite la farina, a cui aggiungete il lievito secco (o quello fresco sbriciolato finemente), miscelando il tutto con la spatola in silicone. Iniziate a versare l’acqua un po’ alla volta. Dopo aver versato tutta l’acqua, aggiungete in sale e continuate a mescolare l’impasto.

pizza-in-teglia-senza-glutine-14
L’aspetto che avrà l’impasto dopo aver aggiunto il sale

A questo punto continuate ad amalgamare l’impasto con la spatola in silicone. Il composto sarà appiccicoso, per questo motivo è utile usare questa spatola. Se volete impastare con le mani, utilizzate dei guanti monouso, ugualmente adatti alla manipolazione di questo tipo di impasto. Alla fine otterrete una massa omogenea come quella in foto.

pizza-in-teglia-senza-glutine-11
L’impasto omogeneo a cui si aggiunge l’olio

Versate un filo d’olio e continuate a impastare con la spatola fino al totale assorbimento. Quando la massa risulterà uniforme, concentrarla al centro della ciotola, coprendo quest’ultima con la pellicola trasparente.

pizza-in-teglia-senza-glutine-16

Lasciate riposare a temperatura ambiente. Dopo un’ora il volume dell’impasto sarà raddoppiato. Prendete la teglia con cui sarà messa in forno la pizza e foderatela di carta forno. Versare, sempre aiutandovi con la spatola, l’impasto al centro della teglia.

La stesura dell’impasto
pizza-in-teglia-senza-glutine-9

Ora ungetevi le mani con l’olio e iniziate a stendere l’impasto, partendo dal centro verso l’esterno. Consiglio di utilizzare il palmo della mano per stendere l’impasto e non le dita, per avere una pressione distribuita su una superficie piana più ampia. Lo spessore finale dell’impasto dovrà essere inferiore a un centimetro.

pizza-in-teglia-senza-glutine-6

Ora bisogna lasciar riposare l’impasto per circa quattro ore, a temperatura ambiente. Io l’ho inserito in una cassetta da pizzaiolo, ma può essere coperto anche con un panno da cucina umido o con la pellicola trasparente. La durata di questa fase cambia in funzione della temperatura ambientale, quindi è puramente indicativa.

pizza-in-teglia-senza-glutine-7

Fondamentale è tenere l’impasto stesso nella teglia con cui sarà inserita nel forno. Trascorso il tempo per completare la lievitazione, bisogna infornare la pizza. Prima di metterla in forno, con un dito fate pressione sull’impasto in diversi punti ben distribuiti. Questa procedura permette di avere una crescita uniforme della pizza durante la cottura.

pizza-in-teglia-senza-glutine-12
La cottura della pizza

Inseriamo la teglia nel ripiano più basso del forno, dopo averlo preriscaldato a 200° (statico). Dopo 10 minuti, estraiamo la teglia dal forno e completiamo la pizza con il topping che più gradiamo. Questa in foto è realizzata con pomodorini di collina e fiordilatte.

pizza-in-teglia-senza-glutine-4

Rimettiamo la teglia in forno nella parte alta e la lasciamo cuocere per almeno 10 minuti. In questa seconda parte della cottura, il tempo può essere variabile. Il mio consiglio è quello di controllare il colore del cornicione, aspettando che cominci a dorarsi. Quando ritenete opportuno che la cottura sia giusta, estraetela e fate riposare la pizza in teglia senza glutine prima di tagliarla.

pizza-in-teglia-senza-glutine-8

Buon Appetito!

Rispondi