Pizze fritte senza glutine nel segno della tradizione

La riscoperta degli antichi sapori e delle tradizioni del territorio sono i temi sempre più ricorrenti nella ristorazione di questi ultimi tempi. Non è semplice l’approccio ad una cucina a cui non siamo più abituati e ancora peggio se ci troviamo a confrontarci con sapori che neppure abbiamo mai gustato. Trovare materie prime che bene si adattino alle ricette di una volta, riuscendo ad ottenere gli stessi risultati, è davvero difficile.

Se rapportiamo questa riscoperta degli antichi sapori alla cucina senza glutine, il percorso, teoricamente, è ancora più impervio e pieno di ostacoli.

Ma a volte le sorprese sono dietro l’angolo ed è quello che è successo quando abbiamo provato a realizzare delle pizze fritte legate alla tradizione partenopea. Per l’occasione abbiamo utilizzato la farina senza glutine del Molino Quaglia ed il risultato è stato sorprendente. Nella farina vi è la presenza del grano saraceno e questo ha fatto si che le pizze risultassero un pò più scure, donando un tocco di “integrale” al prodotto finito. Un’altra caratteristica positiva che ho riscontrato è stata la “impermeabilità” dell’impasto all’olio durante la cottura: le pizze sono quindi risultate molto croccanti all’esterno, ma per niente impregnate d’olio.

Ma diamo un’occhiata anche alla realizzazione di queste pizze fritte. Le abbiamo preparate in due varianti: farcita in superficie e ripiena. La prima è stata farcita con un sugo di pomodoro “”San Marzano” già cotto in precedenza ed è stata completata con del formaggio di pecora di media stagionatura. La seconda invece è stata farcita all’interno con ricotta, prosciutto cotto e pepe (la ricetta originale prevede la presenza dei cigoli di maiale al posto del prosciutto). La semplicità di queste pizze è il segreto della bontà delle stesse e, come spesso accade, la vera bontà degli alimenti viene esaltata quando non vi sono ricette complesse.

Mi piace fare una considerazione finale. Oggi in tanti si lamentano delle farine esistenti sul mercato, sia per la qualità dei cereali da cui vengono realizzate, sia per i metodi con i quali vengono raffinate. Potrebbe sembrare provocatorio da parte mia, ma prestate attenzione solo per un istante ad un mio quesito: le farine senza glutine possono essere la cartina di tornasole per avere ancora prodotti davvero sani e qualitativamente superiori? Io non ho gli strumenti tecnici per poter dare una risposta a questa domanda, ma posso garantirvi che quello che mangio, oltre ad essere bello da vedere, è anche buono, sano e facilmente digeribile. Dov’è la verità? Ai posteri l’ardua sentenza.

Buon gluten free a tutti!

Giornata Mondiale dell’Alimentazione: Nonsologlutine partner di ActionAid a Napoli

Sabato 20 ottobre dalle ore 15 e domenica 21 dalle ore 10, sul lungomare di Napoli, ActionAid celebrerà in città la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, indetta dall’ONU ogni anno per il 16 ottobre.

Una giornata fondamentale per un’organizzazione come ActionAid che da sempre lavora nel Sud del mondo contro la fame e per il diritto al cibo.

L’iniziativa di Napoli, dal titolo “Napoli: Ricette contro la fame”, sarà una due giorni di sensibilizzazione sul tema della fame e del diritto al cibo, e di denuncia dell’aggravarsi continuo della povertà sul nostro territorio.

Saranno distribuiti, ai cittadini che arriveranno ai quattro stand presenti, assaggi della cucina povera napoletana e vini campani, nonché cibi e bevande senza glutine.

Il ricavato dell’iniziativa andrà a favore del programma “Operazione Fame” di ActionAid”.

Saranno presenti artisti napoletani, come il giovane cantautore Tommaso Primo ed il regista e scrittore Massimo Piccolo, che metterà a disposizione alcune copie del suo libro “90 passi nella gastronomia napoletana” il ricavato della cui vendita andrà a favore di Operazione Fame.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Napoli grazie all’Assessorato allo Sport, Pari Opportunità e Giovani, vede anche la partecipazione in partenariato  dell’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio, la collaborazione di Federconsumatori Campania, del blog nonsologlutine.it e dell’Associazione Degustatori di Birra Senza Glutine, ed il contributo della pizzeria “La figlia del Presidente” e delle “Cantine Astroni”. Partner dell’iniziativa, nonché Media Partner, è anche Road Tv italia, la web tv napoletana girata interamente per strada.

“Il diritto al cibo – afferma Marco Ehlardo, Referente Territoriale di ActionAid per la Campania – è il tema centrale delle attività di ActionAid nel Sud del Mondo. Ma il problema del cibo e di un’alimentazione sana e completa si sta affermando sempre di più anche sui nostri territori, soggetti ad un aumento esponenziale della povertà e dell’esclusione sociale. ActionAid da oltre un anno ha deciso di metterlo al centro anche delle nostre attività in Italia, per creare reti in grado di studiare ed affrontare il problema, e per chiedere alle istituzioni un impegno più deciso e responsabile di contrasto alla povertà a Napoli ed in Italia. Perché a famme è ‘na brutta bestia e per combatterla abbiamo bisogno di tutti, cittadini, ONG, istituzioni e aziende”.

L’impegno di questo blog nella due giorni napoletana sarà quello di dare un contributo attivo alla realizzazione della manifestazione, partecipando alla diffusione dell’azione di ActionAid rispetto alle problematiche attuali dell’alimentazione in quei posti del mondo dove non c’è neppure la possibilità di scegliere cosa poter mangiare.

Insieme a Maria Elena Curzio, Presidente dell’Associazione Nazionale Cuoche a Domicilio, in questo primo di una serie di eventi che ci vedrà affiancati da qui in avanti, abbiamo pensato di realizzare dei piatti senza glutine legati alla tradizione campana, buoni per tutti, non solo per chi ha delle difficoltà legate all’intolleranza o sensibilità al glutine.

Un ringraziamento per il supporto al Molino Quaglia per le sue farine ed alla società GMA  di Pompei che ha reso disponibili le birre senza glutine in degustazione agli stand di ActionAid.

Vi aspetto in tanti a Napoli, il 20 e 21 ottobre in via Caracciolo, angolo Piazza Vittoria, per dare tutti insieme una mano concreta ai progetti di ActionAid.

Info e contatti:

Marco Ehlardo

Referente territoriale Napoli e Campania

ActionAid Italy

Tel: +39 3420837195

marco.ehlardo@actionaid.org

www.facebook.com/RT.Napoli

www.facebook.com/Actionaid.Na